NINE BOWL (VENERDI’ 7 LUGLIO ORE 21.00): LA PRESENTAZIONE DI SENTINELS-SHARKS (Dario Aviano)

OVERVIEW

La prima delle finali in programma a Vicenza nel weekend di football più intenso dell’anno è quella del Campionato di Terza Divisione, che vedrà opposti i Sentinels Isonzo agli Sharks Palermo.
Per i Sentinels è la prima partecipazione ad una finale nazionale, mentre gli Sharks Palermo sono i Campioni uscenti, e cercano dunque di confermarsi in vetta al torneo più duro e competitivo del panorama italiano.
Entrambe le squadre si sono rese protagoniste di una cavalcata fin qui perfetta: solo vittorie per entrambe le formazioni, quasi sempre arrivate in maniera netta.
Le premesse per una partita spettacolare dunque ci sono, e considerando come negli ultimi anni le finali di Terza Divisione siano risultate essere le più interessanti e ricche di pathos in assoluto quello tra Sentinels e Sharks è uno scontro assolutamente da non perdere…

ABOUT THE SENTINELS
Già nel 2016 i friulani si erano resi protagonisti di un’ottima stagione: dopo il 6-1 con cui avevano chiuso la stagione regolare, però, i loro sogni si erano infranti ai quarti di finale di Conference, dove furono sconfitti di misura dagli Islanders Venezia.
Il coaching staff deve aver fatto tesoro degli errori commessi, e con un anno di esperienza in più i Sentinels si sono laureati campioni della North Conference, e sono pronti a lanciare la sfida ai campioni tra i campioni, gli Sharks Palermo.
In stagione regolare sono stati nuovamente i lagunari Islanders, artefici dell’eliminazione dei Sentinels l’anno precedente, a creare più grattacapi al team friulano, che è però riuscito a prendersi una doppia rivincita. Ai playoffs la vera esplosione: dopo essersi sbarazzati dei Pirates Savona nei quarti, i Sentinels hanno battuto Thunders Trento e Hurricanes Vicenza, avversari che seppur costretti a giocarsi il turno in trasferta godevano dei favori del pronostico.
I Sentinels giocheranno da “underdogs” anche il Nine Bowl, ma oramai ci hanno fatto l’abitudine, e non cederanno certo il passo prima di aver lottato fino allo strenuo delle loro forze.

ABOUT THE SHARKS
Gli Sharks Palermo sono da considerarsi una vera e propria corazzata della Terza Divisione.
Squadra storicamente con grande esperienza anche nella categoria superiore, gli Sharks approdano in quello che viene considerato il campionato “entry level” del football italiano (ma solo sulla carta, i fatti sono altri) nel 2015. Il primo anno termina al primo turno dei playoffs, sconfitti a Terni dagli Steelers, ma nel 2016 gli Sharks si rendono protagonisti di una cavalcata inarrestabile, che li porta al Nine Bowl vinto a Cesena contro i Knights Persiceto. Stagione perfetta e titolo in bacheca.
Il 2017 sembra essere finora la copia del 2016: ad una stagione regolare perfetta ha fatto seguito una postseason ancora più convincente, nella quale i palermitani, per confermarsi campioni della South Conference, hanno dovuto anche affrontare lo scoglio della trasferta di Terni contro gi Steelers. Gli umbri sono un’ottima squadra, e quest anno, con un atleta di grande esperienza e bravura nel ruolo di quarterback come Ugo Arcangeli, ex Guelfi Firenze, sembravano destinati a raggiungere “il grande ballo”. Ma gli Sharks sono una squadra dalle mille risorse, capaci di risultare ancora più duri e forti quando costretti ad affrontare lunghi viaggi (alcune trasferte da Odissea dei siciliani sono negli anni diventate una sorta di mito nel mondo del football italiano), riuscendo così a passare e conquistarsi il diritto di difendere a Vicenza il titolo portato sull’isola l’anno scorso.
E Vicenza è ancora più lontana da Palermo rispetto a Terni, per cui i Sentinels sono avvisati...

MATCH UP TO WATCH – SHARKS PASSING OFFENSE VS SENTINELS PASSING DEFENSE
Tra i vari scontri che si potranno apprezzare durante il Nine Bowl, quello a mio avviso più interessante e probabilmente chiave della partita sarà quello tra il quarterback siciliano Alessandro Albanese con i suoi ricevitori e la secondaria dei Sentinels.
Gli Sharks hanno statisticamente il migliore attacco del campionato, e il secondo sui passaggi. I Palermitani non sono squadra monodimensionale, e non rinunciano certo al gioco di corsa, ma la loro offense si basa comunque sul gioco aereo, utilizzato a volte anche come via per aprire il gioco di corsa.
Albanese ha dimostrato di saper gestire il reparto in maniera impeccabile, ed i big play su passaggio sono stati determinanti anche nello scorso nine bowl. Perluca Cuvello ed Emanuele Liggio sono stati i due beneficiari principali dei lanci di Albanese in regular season, ma il rientro di Lorenzo Abbadessa nei playoffs potrebbe essere la carta in più per gli Sharks a Vicenza. Contro gli Steelers il contributo da 5-91 e 1 touchdown del numero 18 è stato fondamentale.
I Sentinels però sono squadra quadrata in difesa, reparto finito quinto in totale e terzo contro i lanci in tutto il campionato. Per poter mettere le mani sul Nine Bowl i friulani dovranno cercare di contenere al massimo Albanese: i defensive backs sono finora stati quasi perfetti, e sperano nell’aiuto della linea di difesa: senza pressione infatti il quarterback degli Sharks è in grado di fare parecchio male.

PLAYERS TO WATCH: ANDREA ALIMONDA (SENTINELS) E PARIDE ZAPPALA’ (SHARKS)
I Sentinels Isonzo hanno a disposizione un duo di runningback di tutto rispetto: Andrea Alimonda e Paulo Brenko hanno dato un contributo importante ai friulani durante l’arco di tutto il campionato. Sebbene il secondo abbia avuto un impatto statistico migliore del primo nella finale di Conference, è sicuramente Alimonda il “cavallo da tiro” dei Sentinels. Le 462 yards su 79 portate con 6 touchdown in stagione regolare fanno del runningback dei Sentinels la loro arma migliore, e soprattutto in finale, il suo apporto sarà fondamentale.
Per una squadra che fa del gioco di corsa la sua arma migliore, al Nine Bowl Alimonda sarà il sorvegliato speciale della difesa degli Sharks. Se i Sentinels riuscissero a stabilizzare il loro gioco di corsa le probabilità di portare il Nine Bowl in riva all’Isonzo aumenterebbero non poco. Non è infatti solo una questione di mettere punti sul tabellone: un gioco di corsa efficace consentirebbe ai campioni del Nord di imbastire drive sostenuti, che porterebbero via tempo sul cronometro e costringerebbero sulla sideline il potente attacco siciliano.
Paride Zappalà è un giocatore di grande carisma ed esperienza, e sebbene gli Sharks siano sicuramente più conosciuti per il loro scoppiettante attacco, la safety col passato da quarterback è sicuramente l’arma nascosta dell’arsenale dei siciliani.
Dotato di una grande capacità di lettura del gioco di passaggio avversario, come i sette intercetti messi a segno in stagione regolare dimostrano, Zappalà può risultare determinante anche in questo Nine Bowl: i Sentinels cercheranno come detto di imbastire il proprio gioco offensivo sulle corse, ma la palla per aria prima o poi bisogna metterla. Zappalà ha la possibilità di creare turnovers, e in una finale il peso specifico delle palle perse è ancora più alto che nelle altre partite.

WHO WILL WIN AND WHY
Sebbene non ami fare pronostici, per queste finali è giusto sbilanciarsi, anche solo per aumentare un po’ l’hype sulle partite.
I Sentinels Isonzo hanno fatto un gran campionato, ma partono sicuramente sfavoriti di fronte alla corazzata Sharks.
I matchup individuali non sono a mio avviso così sbilanciati da una delle due parti, ma se devo scegliere un vincitore dico comuqnue Sharks Palermo: alla fine la maggiore esperienza a giocare partite di questo tipo si farà sentire…

Dario Aviano